Seguimi anche su:

RSS
Follow by Email
Facebook
Twitter

Pulisci semi artigianale

Riduci al minimo gli sprechi di mangime, ripulendolo dalle buccie consumate lasciate all’interno delle mangiatoie insieme ad una buona parte di semi invece ancora buoni. Puoi realizzare, prendendo spunto da sistemi di “Depolverizzatori soffia semi“, che alcune aziende specializzate hanno già brevettato, un piccolo dispositivo  assai utile all’interno del tuo allevamento. Il costo è minimo. Io ho realizzato il tutto, con materiale riciclato, che ognuno di noi potrà reperire cercando in qualche cassetto o angoletto del proprio garage. 

Semplicemente si tratta di costruire in  compensato una scatola con tramoggia  a getto obbligato nella parte superiore che ci permette di versare al suo interno, i semi da ripulire.

Nel suo interno vengono posizionate delle  paratie  che aiutate  da un flusso d’aria laterale, generato da una ventolina, soffia sopra i semi in caduta. Il seme consumato, più leggero, viene soffiato e spinto in un primo cassetto di “scarto”, mentre i semi ancora utilizzabili, più pesanti, resteranno imbottigliati in un secondo cassetto “buono”. Un sistema semplicissimo, che alla fine ci consentirà di recuperare un buon 15% di mangime.  

Materiale utilizzato:

  • Compensato 4 mm. per la costruzione della scatola;
  • Una ventola da 12V, di un vecchio case di un PC;
  • Un trasformatore da 12V per poterlo collegare alla rete elettrica;
  • Un interruttore;
  • Colla, chiodi e un minimo di manualità.
Vi consiglio, se anche voi volete progettarne uno simile, di non fissare subito le paratie interne, ma di fare dei test  di prova prima,  per stabilire le giuste distanze e inclinazioni che variano in base alla potenza della ventola utilizzata. Aiutatevi, come ho fatto io, con qualche schemino che troverete tranquillamente su internet !
Buon divertimento !
RC

 

Lascia un commento