Seguimi anche su:

RSS
Follow by Email
Facebook
Twitter

Categoria: Blog

Cominciamo a scegliere le coppie !

Oggi a Viterbo c’è la neve, siamo in pieno inverno, ma non vuol dire che in allevamento non ci sia niente da fare ! Forse questo è il momento più delicato e difficile perchè è adesso che decidiamo cosa fare sia dei soggetti rientrati dalle mostre sia  dei riproduttori restati a casa. Io non avendo molto spazio all’interno del mio locale, sono sempre costretto a svecchiare qualche genitore per far spazio ai soggetti giovani che sulle  schede espositive hanno raggiunto un buon punteggio. Privarsi di buoni riproduttori, che negli anni hanno portato  a buoni risultati, è dura ma il numero delle coppie mi costringe a farlo e col registro cove alla mano , riconfermo i più giovani e i miei “intoccabili“,  perchè sono quei canarini gialli mosaico ai quali sono talmente affezionato che non cederei a nessuno per nessuna cifra ! E’ ovvio che si passano molte ore in allevamento e mentre si prepara il locale, le gabbie e gli accessori,  si osserva il comportamento e le caratteristiche di ognuno,  prima di decidere la coppia definitiva. Questa scelta sarà determinante per la riuscita di tutta una stagione. Spesso sui gialli mosaici e sui gialli avorio mosaici, mi piace lavorare  passando un buon maschio a diverse femmine oppure lavorando sui portatori ma è sempre importante il colpo d’occhio e una giusta compensazione tra la linea “maschile” e femminile“……….intanto aumenta la luce in allevamento e insieme varia l’alimentazione che man mano si fa sempre più ricca, specie di vitamine. Molti allevatori preferiscono somministrare durante il periodo di pre-cova, farmaci ad ampio spettro per prevenire forme di batteriosi, infezioni varie o altro. Concordo con il mio amico veterinario che sostiene che se gli animali stanno in salute, è inutile andare a somministrare farmaci a caso. Diverso è se invece si riscontrassero problemi, dalle analisi delle feci etc, allora si che bisogna immediatamente intervenire e curare !

RC

Pulisci semi artigianale

Riduci al minimo gli sprechi di mangime, ripulendolo dalle buccie consumate lasciate all’interno delle mangiatoie insieme ad una buona parte di semi invece ancora buoni. Puoi realizzare, prendendo spunto da sistemi di “Depolverizzatori soffia semi“, che alcune aziende specializzate hanno già brevettato, un piccolo dispositivo  assai utile all’interno del tuo allevamento. Il costo è minimo. Io ho realizzato il tutto, con materiale riciclato, che ognuno di noi potrà reperire cercando in qualche cassetto o angoletto del proprio garage. 

Semplicemente si tratta di costruire in  compensato una scatola con tramoggia  a getto obbligato nella parte superiore che ci permette di versare al suo interno, i semi da ripulire.

Nel suo interno vengono posizionate delle  paratie  che aiutate  da un flusso d’aria laterale, generato da una ventolina, soffia sopra i semi in caduta. Il seme consumato, più leggero, viene soffiato e spinto in un primo cassetto di “scarto”, mentre i semi ancora utilizzabili, più pesanti, resteranno imbottigliati in un secondo cassetto “buono”. Un sistema semplicissimo, che alla fine ci consentirà di recuperare un buon 15% di mangime.  

Materiale utilizzato:

  • Compensato 4 mm. per la costruzione della scatola;
  • Una ventola da 12V, di un vecchio case di un PC;
  • Un trasformatore da 12V per poterlo collegare alla rete elettrica;
  • Un interruttore;
  • Colla, chiodi e un minimo di manualità.
Vi consiglio, se anche voi volete progettarne uno simile, di non fissare subito le paratie interne, ma di fare dei test  di prova prima,  per stabilire le giuste distanze e inclinazioni che variano in base alla potenza della ventola utilizzata. Aiutatevi, come ho fatto io, con qualche schemino che troverete tranquillamente su internet !
Buon divertimento !
RC

 

Cove in corso

Tutte le coppie sono state ormai formate. Alcune di esse ancora sono in fase di corteggiamento, alcune strappano la iuta e la portano in giro per la gabbia mentre altre, più avanti, hanno sentito la stagione e cominciano a deporre le prime uova.

Speriamo di collezionarne una buona quantità  nell’augurio che la maggior parte siano feconde !

 

 

Gialli Mosaico -preparativi alle cove 2018

Ha inizio la nuova stagione delle cove ! Sono conclusi i lavori di accurata pulizia con vari antiparassitari del locale, delle attrezzature, le gabbie, i nidi e tutto ciò che può favorire l’insorgenza di acari. Già nei giorni scorsi ho aggiornato il nuovo registro cove, tenendo conto di tutte le combinazioni e  genealogie dei soggetti in allevamento. In genere, preferisco preparare le coppie con dei piccoli trattamenti precauzionali per difenderli da eventuali infezioni da germi e batteri.  Inoltre, in particolare, alle canarine, già da diversi giorni, somministro antibiotici naturali come aglio, aceto di mele, estratti di ortica etc. , che mi servono a regolarizzare eventuali squilibri della flora batterica intestinale  disinfettando anche le  parti genitali. Ovviamente anche l’alimentazione in questo periodo di pre-cova, è stata variata arricchendo la dieta con pastone morbido più grasso, sali minerali, perilla, girasole micro, pro-biotici e vitamina “E”. Tutti questi accorgimenti, ho notato negli anni,  alzano di molto la produttività e riducono al minimo il tasso di mortalità sia in fase embrionale che dei pulli, nei primi 8 giorni vita. 

Bisogna tener sempre conto, al di la di tutti questi accorgimenti, che la vera differenza la fa sempre la natura, la buona stagione e tante ore di luce.

Un saluto.

RC

 

I miei gialli mosaico al Mondiale 2018

I miei canarini “Gialli Avorio Mosaico” al Mondiale 2018.

E’ stata un’esperienza incredibile trovarsi a confronto con una rappresentazione Mondiale con così tanti partecipanti e soggetti esposti.

Prima del risultato individuale, sono rimasto sorpreso nell’apprendere che siamo in tanti a ruotare intorno a manifestazioni di questo calibro e approfitto per congratularmi con tutte quelle persone addette e non , che si sono adoperate per rendere questo evento indimenticabile. Anche noi piccoli allevatori appassionati , facciamo chilometri e chilometri portando un contributo per tener viva questa passione e solo per poter dire “C’ero anch’io !” Ecco, credo questa sia alla fine la gioia più grande. Un momento di forte aggregazione dove tutti ci siamo dati appuntamento e al di la della competizione,  parlare “full time” di ornitologia con amici che da tempo non vedi, scherzare e confrontandoti con loro, raccontare ed imparare allo stesso tempo sempre cose nuove, ti appaga per tutti gli sforzi fatti.

Io mi sono presentato ovviamente con i miei soggetti migliori che nell’arco dell’anno 2017, si erano comportati molto bene in altre mostre.

E’ evidente che il Campionato Mondiale è una gara a parte e non bisogna farsi incantare dai bei punteggi acquisiti in mostre minori. Per intenderci, non è sempre vero che un buon soggetto da 92′ punti valutato ad un Regionale o Nazionale, possa riaffermarsi con lo stesso punteggio anche qui. I soggetti a confronto in un Mondiale, sono tanti e diverse sono le impressioni, le interpretazioni i metodi di giudizio e le preferenze, anche dei giudici di calibro internazionale.

Tuttavia, non mi posso lamentare, tutti e 2 i soggetti esposti come singoli, hanno raggiunto il punteggio di (90 pt.) 

Sui “Maschi Giallo Avorio Mosaico” devo dire che ho ancora molta strada da fare, solo in considerazione del fatto che vincitore ha raggiunto lo strepitoso punteggio di (94), che nel mio allevamento, sinceramente è un risultato, ancora irraggiungibile !

Sulle femmine, a mio avviso, poteva andarmi un pò meglio. Il soggetto  3° Classificato, ha acquisito lo stesso mio identico punteggio di (90), con identica scheda di valutazione. Dovendo scegliere soltanto i primi 3 soggetti, il giudice esaminatore mi ha penalizzato finendo fuori dal podio alla 4° posizione.

Mi sono divertito e saluto e ringrazio tutti gli amici che mi hanno sostenuto ed incoraggiato a partecipare. Per me resta sempre e comunque, una bella impresa !

Arrivederci

RC

 

Mostra Nazionale A.R.O. 2017

L’anno mostre ormai giunge al termine e  con l’ A.R.O. si chiude una stagione a dir poco molto positiva e piena di soddisfazioni.

I soggetti esposti hanno rispettato le aspettative ed a mio avviso, nel mio allevamento sto continuando a fare una buna selezione.

Un amico allevatore, mi ha detto che la strada è ancora lunga e anche se i  miglioramenti ed i risultati sono evidenti, c’è molto ancora da lavorare e da imparare ! I suoi consigli preziosi, li sperimento per essere ogni anno,  sempre più competitivo. Grazie Luigi !

Di seguito i risultati : 2 Primi, 2 Secondi ed 1 Terzo posto

 Aspettiamo il Mondiale !

Ladispoli 29 10 2017

Come prima uscita della stagione Mostre non è andata niente male !!!

5 soggetti ingabbiati e tutti hanno avuto buonissimi giudizi e risultati.

La mostra è stata piacevole e ben organizzata con un buon numero di soggetti ingabbiati. Queste prime mostre di inizio calendario oltre a darmi la possibilità di incontrare amici allevatori e trascorrere una piacevole domenica con loro, a mio avviso è anche un passaggio importante per testare i livelli di cosa si dispone in allevamento.  Al di la dei risultati raggiunti, sono molto interessanti le schede dei giudici che aiutano a capire pregi e difetti di ogni soggetto esposto.

Andiamo avanti così !

Le cove stanno per finire !

Siamo agli sgoccioli con le cove ma alcuni nidi sono ancora pieni di qualche pulletto ritardatario. Molti novelli sono stati trasferiti nei gabbioni di svezzamento che costantemente osservo nella speranza di scorgere qualche futuro campione ! A mio avviso questo periodo è il più bello di tutta la stagione. I genitori vengono messi al riposo in attesa della muta mentre i pulletti, giorno per giorno diventeranno sempre più belli.

C’è comunque sempre ancora qualche pigrone che stenta ad uscire dal nido oppure c’è qualche genitori, che al sopraggiungere dei primi veri caldi, tende ad abbandonarli. Mio figlio piccolo, in questo,mi aiuta e con grande pazienza ed impegno, giorno per giorno li imbocca, riescendoli il più delle volte a salvarli !

Dei tanti pulletti svezzati soltanto pochi saranno papabili a partecipare alle mostre importanti. Gli altri, non meno importanti, verranno reimpiegati per le future cove per migliorare o rafforzare il patrimonio genetico presente in allevamento.

I pulli scelti a restare in allevamento, verranno osservati e studiati e grazie al registro cove, compilato scrupolosamente durante gli accoppiamenti, mi aiuterà ad incrociare tutti i legami di sangue, i portatori e le carenze genetiche. A me capita di frequente di studiare a tavolino tutte le possibili combinazioni ….. che matematicamente riducono al minimo risultati indesiderati ma per certi versi, non è sempre una scienza e le sorprese……non mancano mai !!!

Aiutiamo i nostri pulli a crescere forti e sani e dopo la muta si vedrà !

RC

Si aprono le danze !

Con il calendario mostre davanti, io e Bruno pianifichiamo gli eventi ai quali vogliamo partecipare.  Si avvicina il momento della verità, il periodo dove si spera, come avvenuto anche per gli altri anni, di raggiungere buoni risultati. Questo periodo è a mio avviso il momento più difficile. Si devono fare delle valutazioni sia sullo stato di forma dei soggetti, che da qualche mese scrupolosamente osserviamo. E’ ancora più complicato rinunciare agli animali altrettanto validi che però serviranno a migliorare le linee di sangue programmate. Si resta a lungo in allevamento a spostare continuamente le gabbie e soggetti che osserviamo in tutte le loro posizioni cercando di simulare i comportamenti dei giudici nel momenti del giudizio. Il colpo d’occhio è assai importante e noi a scegliere, preferiamo essere in 2 in allevamento; capita spesso che la tua valutazione ti porta subito a scartare un soggetto e poi invece mettendolo in discussione insieme a esperienze e opinioni,  si arriva a cambiare idea ! E’ divertente poi scommettere insieme su una decisione presa e riderci sopra quando quella decisione, si concretizza in una bella vittoria…. e devo dire che Bruno in questo ci prende spesso !

Gli imprevisti sono sempre dietro l’angolo e capita che anche tutte le precauzioni e le premure nel custodire gelosamente i nostri campioncini, a volte non bastano. Capita che a pochi giorni dalla mostra, il soggetto in preparazione, accidentalmente perde una remigante, una timoniera oppure si ferisce su una grate della gabbia. Questi spiacevoli episodi si riescono a gestire con meno stress quando si ha a che fare con allevamenti grandi con molte scorte a disposizione, ma per noi piccoli, che facciamo i conti coi numeri diventa un vero problema serio.

Buone Mostre a tutti !

RC

La passione prima di tutto !

Oggi, alla fine di una giornata di lavoro lunga e stressante, finalmente mi siedo nel mio piccolo regno in compagnia dei miei gioielli e dei loro gorgheggi troppo confusi e spiazzati da un clima ed un cielo instabili e inaspettati per questo periodo. Mi soffermo a contare i soggetti che con fatica sto svezzando e mi convinco che forse un po più di spazio e di tempo mi avrebbero aiutato, ma vincere facile non è il mio forte ! Gialli_mosaio_20gg_01Strani pensieri mi affiorano pensando agli sforzi e i sacrifici, poi subito mi rialzo in piedi più forte e motivato di prima. Questo lo può comprendere soltanto chi come me è spinto da una “PASSIONE” che va oltre ogni limite, ogni ostacolo e quelle insidie pronte a scoraggiarti in qualsiasi occasione, con la passione, diventano niente. Una passione che mi permette oggi di voltarmi a guardare indietro e vedere tutti quei bei risultati raggiunti e che continua a farmi pensare sempre positivo.

Un in bocca al lupo a tutti !

RC